Southafritaly

Info e viaggi Sud Africa Italia; News and travel South Africa Italy

Archive for October, 2010

I maestri del design italiano al servizio del Sudafrica

da Johannesburg

designer-italiani1.jpg Il made in Italy nel mondo. Tre grandi maestri della creazione italiana protagonisti della Masterclass di Johannesburg “The heArt of the italian design”. Lo scorso 14 ottobre, presso la suggestiva Turbine Hall, attorniati da un grande gruppo di interior designer sudafricani e imprenditori italiani, i designer Carlo Colombo, Simone Micheli e Massimo Papiri, hanno raccontato come lavorano, come disegnano e scelgono di distribuire gli spazi. «Vedo sempre prima tutto in sogno. Quando mi commissionano un lavoro entro nello spazio e, mentre la persona mi parla e descrive i suoi bisogni più profondi, ho delle visioni. Mi appare nella mente come devo organizzare gli spazi. Devo però essere rapido e disegnare tutto molto velocemente» ha raccontato per esempio Simone Micheli, professore di Design al Politecnico di Milano.
Curiosi ed esperti del settore hanno rivolto  domande e chiesto consigli. «I designer sudafricani devono prima di tutto riuscire a costruirsi una loro identità. Siamo qui per parlare del made in Italy, sperando che i nostri lavori possano ispirarli nella loro ricerca artistica» spiegano Massimo Papiri, maestro di architettura, e Carlo Colombo, che lavora per diverse aziende famose tra cui Poliform, Antonio Lupi e Arflex.
«Con questo incontro abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: presentare le eccellenze della produzione architettonica italiana qui in Sudafrica» ha dichiarato Giampaolo Bruno, direttore dell’ICE, Istituto Nazionale per il Commercio Estero in Sudafrica. «Vorremmo sensibilizzare le imprese italiane a investire in questo mercato, ad ampliare la loro offerta. E i dati recenti di cui disponiamo sono molto positivi: i recenti mondiali hanno aumentato l’interesse per questo paese».    

To be a woman? Still hard

To be a woman in Italy or in Southafrica, what is harder? The average number of children for a SA female is 2,7, really more than the italian one (1,4), even if her maternity vacation is one month shorter, and less payed (60 per cent of salary; for italians is 80 per cent). Anyway, the politcal career seems easier for a Southafrican: only 13 per cent of italian deputies are women, while 40 on 100 in Southafrica. Italian females retire 5 years later, but their lifehope is still almost twice of the italian one.

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA, society
  • E’ più difficile essere donna in Italia o in Sudafrica? Mediamente una madre sudafricana ha più figli di una italiana (2,7 contro 1,4), nonostante il suo congedo di maternità (ammesso che lavori come dipendente) sia inferiore di un mese (4 contro 5) e copra al massimo il 60 per cento dello stipendio (l’80 per cento in Italia).

    La carriera politica però sembra più aperta in fondo al continente nero: attualmente nel parlamento italiano solo 13 su 100 parlamentari sono donne, mentre in Sudafrica sono più del triplo (40 per cento). In pensione le donne sudafricane vanno 5 anni prima delle italiane; ma la loro speranza di vita, ancora oggi, è mediamente poco più della metà (48 anni contro 83: dati Global gender gap report).

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA, society
  •  

    Italian cooperation system is the topic of a Gauteng personalities mission who takes place this week. A delegation of ten visits Reggio Emilia, a town in the north of Italy where the development of business and jobs after the 2nd world war has been possible in large part by using this form of working organization. The delegation meets leaders of local cooperation league and of “Reggio nel Mondo”, a local agency focused on abroad reationships. They will also visit a farm where cows are used to get on a special machine, who makes possible to get milk from 40 of them per time.

    Reggio Emilia payed large attention to Sa history since long time: in 1977 it was the first italian town to sign a brotherhood pact with ANC, and since the end of the 80’s a city street was dedicated to Soweto marthyres.

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA, business
  • mucche-courtesy-timobalk-stockxchng.jpg 

    Il sistema cooperativo italiano ‘intriga’ le imprese sudafricane. O perlomeno quelle del Gauteng, la regione in cui è situata Johannesburg: questa settimana una delegazione guidata dal presidente della Commissione affari economici del consiglio regionale del Gauteng è in visita a Reggio Emilia. Incontreranno esponenti della Lega delle cooperative reggiana e di Reggio nel Mondo, azienda speciale che cura le relazioni internazionali del territorio. In programma anche una visita diretta ad una cooperativa agricola in località Pratafontana, secondo quanto riporta Modena2000, dove è attiva la cosiddetta “giostra delle mucche”, una macchina sulla quale si alternano 40 mucche per essere munte in automatico.

    La scelta di Reggio Emilia per questa missione dal Gauteng non è casuale, e non solo perché l’Ambasciatrice sudafricana in Italia ha visitato due volte la città recentemente. Reggio Emilia già nel 1977 aveva siglato un patto di solidarietà con l’ANC, e dalla fine degli anni ‘80 la toponomastica cittadina ospita una via intitolata ai Martiri di Soweto.

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA, business
  • Italian business missions in october

    Six italian companies are involved in a business mission this week along Southafrica, reaching Joburg, Durban and Cape town to meet potential partners in design, electro-mechanics, cloth industries. In mid-october other companies able to work with wood will attend to the italian design day; both the missions are managed by ICE. Meanwhile is quite short the italian presence this week at the MTN Expo centre of Johannesburg, where the Electramining is taking place.

     

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA, business
  • Aziende italiane verso il Capo

    Non sapendo se quando torneranno ci sarà ancora un parlamento attivo o meno, i rappresentanti di sei aziende lombarde spaziano questa settimana tra Johannesburg, Durban e Città del Capo. Sono realtà attive in ambiti svariati (architettura e design d’interni, abbigliamento, elettro-meccanica) e su guida dell’ICE ‘testano’ in questi giorni le possibilità di espandere il loro business a nord del Capo di buona speranza. A metà ottobre, invece, saranno alcune aziende del settore legno a recarsi in Sudafrica, in occasione della giornata dedicata al design italiano. Nel frattempo, proprio questa settimana si tiene a Johannesburg (MTN expo centre, Nasrec) l’Electramining, la più importante fiera nazionale dedicata al settore del movimento terra. Un settore in forte espansione, guardato con attenzione anche dagli osservatori italiani. Scorrendo la lista degli espositori, tuttavia, la presenza tricolore appare ancora piuttosto scarna.

     

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA, business