Southafritaly

Info e viaggi Sud Africa Italia; News and travel South Africa Italy

Archive for November, 2012

sky.jpg

In Italy, as center-left national coalition is facing  primaries, scheduled on november 25th, last night 5 candidates were interviewed in an American style show, on Italian cable network  Sky. Neither of them seemed able to eliminate their competitor at all, nor declared  really strong commitments to the electorate. One of them, Matteo Renzi (mayor of Florence, and perhaps the favorite candidate, according to some opinion leaders) pointed at Nelson Mandela as one the most relevant person to remember.  Will he follow Madiba’s tuition, if he’ll rule the nation? Hard to say, but we’ll try to verify…

Se Matteo pensa a Nelson

Dunque ieri sera per la prima volta cinque candidati al Governo dell’Italia si sono confrontati in diretta tv, incalzati da domande e tempi di risposta dettati con stile americano. In realtà quella andata in onda su Sky (onore al merito in ogni caso, né Rai né Mediaset c’avevano pensato prima) era quantomeno un turno di semifinale, riservato agli esponenti di Centrosinistra in vista delle primarie di coalizione. Oggi molti columnist sintetizzano che i 5 hanno giocato più di fioretto che di spada. Tra Bersani, Puppato, Renzi, Tabacci nessuno sembra aver fatto l’allungo, né già aver perso la sfida. Quel che più conta – purtroppo – è che nessun sembra ancora sembra aver sfoderato quella sensazione di ‘esser l’uomo (o donna)  giusto nel momento giusto”, per la sinistra come per l’Italia tutta. 

Per quel poco che ho seguito il confronto, anch’io  la vedo abbastanza così. Non ho raccolto frasi epocali da rilanciare in attesa del futuro. In questo spazio, merita semmai una citazione Matteo Renzi: alla richiesta di indicare figure storiche da ricordare come esempi, l’attuale Sindaco di Firenze ha citato Nelson Mandela. Qualche maligno obietterà che l’ha fatto perché ha pensato al palasport della sua città. Resta il fatto che l’ha menzionato, e questo fa fede. La mia impressione è che fra un anno di Renzi si parlerà non meno che di ora.  Motivo sufficiente per verificare da qui a 12 mesi se per lui Madiba sarà un punto di riferimento. Ed eventualmente, rendergli merito d’averlo fatto.