Southafritaly

Info e viaggi Sud Africa Italia; News and travel South Africa Italy

Archive for February, 2014

Looking for ethical supplies

Brand new leader of italian Democratic party, Matteo Renzi, keeps on asking for strong reforms in italian laws, most of all about electoral system. Recently, he talked about civil service too: “I would every 18 years old man and woman to do it”, he said, “for three months instead of one year on a voluntary base as now”. It’s hard to preview if he’ll get ahead of this purpose before changing the parlament. Italy needs a very strong ethical supply, that means rediscover love – or at least, respect – for public heritage and for all the things who belongs to the community. So, for instance, why not asking to every healthy man and woman to give 67 minutes a year to do someting useful for everybody? SA could have something to advice about it..

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA
  • Se 67 ci sembran troppi

    servizio-civile1.jpgTra le tante idee che sta mettendo in circolo, Matteo Renzi cita anche il servizio civile. Dice di volerlo riformare in senso “universale”, portandolo a durare non un anno ma tre mesi, per ragazzi e ragazze di 18 anni di età. E’ arduo prevedere se sarà più semplice portare a termine questa riforma o quella elettorale, rispetto alla quale certo sarebbe meno importante. Una delle risorse più strategiche e intangibili di cui l’Italia si scopre povera, di questi tempi, è l’etica, Un bene che non si trova scavando sottoterra, ma educando le persone e quindi le comunità, con risultati che arrivano in capo a lunghi anni. E allora, inserire meccanismi che riportino in primo piano il servizio al ‘bene comune’ sarebbe davvero cosa buona e giusta.

    In Sudafrica, ogni volta che ricorre il Mandela Day (18 luglio), milioni di cittadini prendono l’impegno di dedicare 67 minuti del proprio tempo ad una causa comune o disinteressata. Pare che l’indotto di misure come questa si stia propagando positivamente anche sul modo con cui le persone si pongono sul posto di lavoro, almeno in alcuni casi, e quindi anche sul conto economico delle aziende. In uno Stato come quello italiano, dove ‘l’erario si inventa continuamente prelievi forzosi per fare cassa, chiedere per legge, alle persone in salute di tutte le età, di dedicare un’ora del loro tempo annuale ai beni comuni non mi sembrerebbe così blasfemo. E all’atto pratico, probabilmente, porterebbe anche qualcosa di buono.

  • 0 Comments
  • Filed under: society