Southafritaly

Info e viaggi Sud Africa Italia; News and travel South Africa Italy

Scelte di vita: la guida nel bush

sat-000-1273g.jpg

Da meno di un mese Rete 4 ha ripreso a trasmettere in prima serata (il giovedì) “Life – uomo e natura”, riuscito esempio di infotainment scientifico-naturalistico che molto deve alla capacità di conduzione del biologo Vincenzo Venuto. Ogni tanto, qualche buona nuova dalla tv generalista.

La buona nella buona giovedì scorso, quando la puntata si è aperta con un reportage realizzato nel Limpopo, all’interno di una riserva naturale ai margini del Kruger park.

Intendiamoci, nessuno scoop. Ma per chi come me ne ignorava l’esistenza (a dispetto della passione per l’Africa) è stato interessante scoprire che in Italia esiste una apposita associazione, l‘AIEA, formata da persone che accompagnano una specifica competenza alla passione per il continente. Ancora di più, venire a sapere che ogni anno da qualche tempo l’italiano è una delle cinque lingue (ad ora) che può aprire le porte a chi lo parla verso una professione coinvolgente quanto preziosa, la guida ambientale all’interno dei parchi africani (e del Sudafrica in particolare). Una strada possibile tramite l’AFGA (African Field Guides Organization) e di cui la trasmissione di Venuto ha dato un’affascinante (fin troppo, forse?) rappresentazione, attraverso le testimonianze di alcuni entusiasti uomini e donne italiane.

Chissà, conoscere questa opportunità potrebbe cambiare il destino a qualcuno. Per parte mia, sono grato a chi svolge questo mestiere con dedizione e professionalità, permettendo di vivere certe emozioni nel bush, anche solo per un giorno.

African field guides on italian tv

AFGA, African Field Guides Organization, was last week one of main topic of “Life – man and nature”, a weekly tv reportage on air on Rete 4 italian mainstream channel. The infotainment show, presented by italian biologist Vincenzo Venuto, showed the training activity held in Limpopo by the organization, involving some italian men and females willing to become field guides. The group testified its passion about making this choice of life, in an astonishing enviroment populated by vbig 5 and other animals. Before getting to SA, AFGA candidates are asked to take part in a six-days course managed in Italy by italian association Esperti Africa.

Acqua di nebbia

focus_lim_water_wukunzelele_image.jpgDal Sudafrica arriva una dritta che potrebbe essere molto utile per tante città italiane, a cominciar da quelle della pianura padana. Ed è l’ennesima riprova che la fame (o meglio la sete, in questo caso), quando non è tale da uccidere, aguzza l’ingegno. A Tshiavha, nella provincia di Limpopo la popolazione esasperata per la scarsità di acqua pulita ha sperimentato un sistema per ricavarne da un fenomeno presente in quantità: la nebbia. A quanto pare, tramite un fitto reticolato alto 4 metri, che termina in una grondaia inclinata verso un serbatoio, è possibile recuperare dall’umidità notturna acqua in quantità, che gradualmente sta sostituendo negli usi della comunità (ed in particolare, della scuola del villaggio cui assicura fino a 2500 d’acqua litri al giorno) l’acqua non purificata a cui grandi e piccoli erano soliti attingere, contraendo spesso disturbi e malanni.
Nel potenziale adattamento dal Limpopo alla Padania, semmai, sorge un problema: l’acqua piovana (e nebbiosa) di laggiù è notoriamente pulita. Quella del Nord Italia, presumibilmente, un po’ meno.

Limpopo water miracle

1337335_trees_in_fog_thanks_to_avanzero.jpg It’s quite interesting for Italy, especially for north cities, what people of Tshiavha village in Limpopo achieved. According to Heath24, they’ve built a narrow 4 mt. high-net, able to capture fog-ittle drops, and to pass them in a water tank. This water is useful for domestic use, particularly in village school. This invention allows local people to stand traditional water lackness of the region, and to avoid using dirty water to wash and drink. This discovery could have many applications in Northern Italy, whose cities are usually covered by fog during autumn and winter. Main problem is.. their foggy water probably isn’t as clear as Limpopo’s one is.

SA on italian cover pages

Southafrica appeared mny times on main pages of italian newspapers, in these weeks. Before that Daily newspapers published news about Mbeki resign, the weekly magazine “Espresso” dedicated a reportage from Johannesburg to the problem of violence. Two weeks before, “Viaggi” (also a weekly magazine) showed the wonderful heritage of Limpopo and Kruger Park, with an article signed by the italian WWF founder Fulco Pratesi.

 

Prime pagine sul Sudafrica di segno opposto, in questo periodo, sui giornali italiani. Prima delle notizie sulle dimissioni di Mbeki, apparse sui maggiori quotidiani, il settimanale l’Espresso ha dedicato un ampio servizio alla questione-violenza, con un reportage da Johannesburg. Due settimane prima, il settimanale Viaggi (supplemento del quotidiano Repubblica) aveva dedicato la copertina e diverse pagine all’interno alle meraviglie del Limpopo e del Kruger Park, con un articolo del fondatore del WWF italiano, Fulco Pratesi.

  • 0 Comments
  • Filed under: Italy-SA
  • Un accordo istituzionale di cooperazione fra la Regione Toscana e la Regione di Limpopo, nel nord del Sudafrica. È stato questo il tema dell’incontro tenutosi ieri a Firenze fra il presidente della Regione Claudio Martini e una delegazione del Limpopo, guidata dal Governatore Sello Molato e della quale faceva parte l’ambasciatore della Repubblica Sudafricana a Roma Lenin Shope e l’assessore all’agricoltura Magadazi. (more…)

  • 0 Comments
  • Filed under: job, society